Mappatura e strumenti per la crescita delle imprese

secondo tavolo di lavoro: Mappatura e crescita delle imprese
Tavolo di lavoro “strumenti finanziari e crescita dimensionale delle imprese”: mappatura delle imprese. Quali azioni e strumenti finanziari per agevolare la crescita?
Completamento
100%

Il secondo tavolo di lavoro ha realizzato una mappatura delle imprese delle regioni HAMU, con l’obiettivo di individuare gli strumenti per la crescita dimensionale delle imprese.

 

Sono state elaborate anche delle proposte sulle azioni da intraprendere e sugli strumenti di finanziamento da promuovere. 

 

Con riferimento alla mappatura delle imprese sono state considerate quelle appartenenti al settore manifatturiero con un fatturato superiore ai 2 milioni di Euro. Le società sono state catalogate sulla base di due parametri: la capacità di generare cash flow per il rimborso dei debiti e la redditività delle vendite.

 

Il 28% delle imprese sono performanti su entrambi i parametri, il 37% sono meno performanti e la restante parte delle aziende ottiene buone performance solo su uno dei due parametri. Le imprese con fatturato compreso tra 2 e 5 milioni di Euro presentano il quadro migliore. 

 

Fra le azioni da intraprendere il team di lavoro ha individuato l’istituzione di un gruppo di esperti che possa contattare le imprese e accompagnarle nella scelta delle soluzioni di finanziamento più adeguate alle loro esigenze. 

 

Per quanto riguarda gli strumenti di finanziamento da promuovere sono stati individuati tre ambiti:

  • Credito bancario “classico”, adatto alle piccole e medie imprese (Fondo di garanzia MCC, Garanzia Italia Sace, Fintech, ItalConfidi e società simili);
  • Finanza agevolata, adatto a tutte le tipologie di imprese (Bandi regionali, ministeriali e comunitari per progetti innovativi, crediti d’imposta per investimenti nell’ambito del Piano Transizione 4.0);
  • Patrimonializzazione, adatta alle imprese di maggiore dimensione (Basket bond e Mini bond, Private equity, CDP/Simest, mercati di capitali).

 

Per stimolare la crescita dimensionale delle imprese è fondamentale investire in capitale umano. Il tavolo di lavoro ha stilato un elenco di “talenti per la crescita” e le misure economiche stimate per l’inserimento in azienda.

 

Cinque sono le figure aziendali ritenute prioritarie per la crescita: responsabile di amministrazione finanza e controllo, responsabile ICT, responsabile KPO in produzione, business model designer manager per l’internazionalizzazione.

 

Secondo gli esperti del tavolo, il sistema formativo, università e ITS potranno fornire alla macro regione HAMU 4.000 formati su tali ambiti in cinque anni. 

 

Il prossimo passaggio del gruppo di lavoro consisterà nell’individuare delle imprese “campioni” su cui puntare, da accompagnare nella crescita, e che possano guidare così filiere ed ecosistemi industriali sul territorio di riferimento.

 

Condividi questo articolo

lEGGI ARTICOLI SIMILI

Convegno: HAMU | Energia per il Centro Italia | 21 ottobre 2022

Un convegno dedicato alla questione energetica e a come affrontarla, nei territori di Abruzzo, Marche e Umbria. Il 21 ottobre ore 9.00, all’Aquila, presso l’Hotel “La dimora del baco” si terrà il convegno di HAMU “Energia per il Centro Italia”.  Esamineremo il ruolo delle aziende nell’ecosistema dell’innovazione, realizzato dalle università

Leggi di più »